Un ottimo bilancio a Cham

19 medaglie d’oro, 13 d’argento e 10 di bronzo è il fantastico bilancio della nostra società in occasione della regata andata in scena lo scorso fine settimana sulle acque di Cham nel canton Zugo. È stata una vera e propria maratona che ha visto impegnati ben 1358 equipaggi nell’arco delle due giornate. Prendiamo a prestito un vecchio ma sempre attuale detto popolare: “Chi bene incomincia è a metà dell’opera”.


Ho avuto modo di seguire la due giorni remiera dallo studio di casa mia con un occhio alla regata di Cham, con l’altro a quella, piuttosto deludente per i colori rossocrociati, sul Rotsee dov’era in programma la seconda prova d Coppa del mondo dominata da Gran Bretagna e Cina.


È stato emozionante sentire il nome del Club Canottieri Lugano pronunciato a più riprese dallo speaker ufficiale della regata per sottolineare i posti sul podio dei nostri ragazzi.


I vari Leonardo Salerno, Chiara Cantoni, Filippo Ammirati, Giorgia Pagnamenta, Vittoria Calabrese, Soley Rusca, Sofia Schenk, già in evidenza nel recente passato, non hanno deluso le aspettative della vigilia. Ma sono state le nuove leve a destare la nostra ammirazione. Azzardo dei nomi: Mattia Molinaro e Willem Orlandini, brillanti vincitori, domenica, nella prima serie del doppio U19. Willem si è poi ripetuto nel due senza U21 in compagnia di Alessandro Cravioglio dove hanno inflitto la bellezza di 18” all’equipaggio nazionale di Luis Schulte e Bojan Reuffurth. Un risultato che potrebbe creare qualche problemino al selezionatore elvetico in vista dei prossimi cimenti internazionali. Nella giornata conclusiva spicca il successo nella seconda serie del 4 di coppia U19 composto da Leonardo Salerno, Massimiliano e Alessandro Piricone e Federico Klitsch, del doppio U21 di Chiara Cantoni e Olivia Nacht, del doppio U15 femminile di Gioana Saturno e Matilde Falbo, di Giorgia Pagnamenta nella terza serie U19, di Alessandro Cravioglio nella seconda serie del singolo pesi leggeri e di Markus Grobert nel singolo master. Senza dimenticare il successo del quattro di coppia U19 nazionale guidato da Leonardo Salerno e completato da David Widmer (SC Sempach), Gian Luca Egli (SC Stansstad) e Ondrej Zedka (Lausanne Sports Aviron).

Da sottolineare infine la bella prova offerta dall’otto femminile U19 terminato al secondo posto alle spalle dell’armo del SC Zugo.


I risultati completi si possono consultare sul sito qui sul sito swissrowing.ch.


77 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti