110 anni portati alla grande


Forse ai più è sfuggito il fatto che il nostro glorioso sodalizio, nato come costola della Società Ginnastica Federale Lugano, festeggia quest’anno i suoi primi 110 anni di vita. ”Una società più che mai viva e presente”. Così ha esordito il dinamico presidente Claudio Pagnamenta in occasione dell’assemblea generale ordinaria, andata in scena nel tardo pomeriggio di giovedì nella doppia forma: in presenza e… a distanza.


Il 2021 è stato un anno ricco di soddisfazioni in ambito sportivo, anche se, a causa del protrarsi della pandemia di corona virus, l’attività è stata assai limitata. Il corposo gruppo dei competitivi ha preso parte a pressoché tutte le regate nazionali, campionati svizzeri compresi che hanno regalato risultati prestigiosi.


“La nostra rotta è ormai tracciata – ha sottolineato il timoniere della società – Gli obiettivi sono chiari. La visione sportiva va ben oltre del semplice allenamento. Possiamo ben dire che stiamo tutti remando nella stessa direzione nel pieno rispetto di impostazioni e compromessi nell’interesse di tutti”. Serietà, professionalità: visioni che vanno ben oltre il breve-medio periodo, fanno modo che si possa lavorare con le giuste premesse facendo crescere il gruppo CCL.

Pagnamenta si è detto soddisfatto in particolare, oltre che per la buona riuscita dell’operazione di reclutamento di forze nuove, per il buon esito del CAMP tenuto nel mese di luglio che ha visto la partecipazione di un buon numero di ragazzini che hanno avuto la possibilità, il mattino, di “fare la conoscenza” dei primi rudimenti remieri e nel pomeriggio attività diverse di carattere ludico. Corso che sarà ripetuto anche quest’anno dall’8 al 12 agosto.


Pagnamenta si è poi complimentato con gli allenatori: Paola e Veronica Grizzetti e Davide Magni per l’impegno profuso nella conduzione del gruppo dei competitivi.

Il direttore tecnico Marco Briganti ha snocciolato tutta una serie di numeri che hanno fatto capire la forza della società. Grazie ai risultati ottenuti sui vari campi di gara, in particolare in occasione dei campionati nazionali, il Club Canottieri Lugano, si ritrova ai primi posti nella gerarchia dei valori nazionali. In evidenza, in modo particolare Leonardo Salerno vincitore a suon di primato del titolo nazionale indoor U19, Matteo Pagnamenta ed Alessandro Cravioglio, campioni nazionali nel 2 senza p. e Chiara Cantoni che ha rappresentato i colori rossocrociati ai Campionati mondiali U23 di Racice (Cechia) nel doppio compagnia dell’argoviese Olivia Nacht.


Approvati all’unanimità i conti consuntivi 2021 e preventivi 2022 come pure una piccola modifica del regolamento generale (dati personali).


In chiusura il presidente si è soffermato sulla regata nazionale, fortemente voluta dalla FTSC che si svolgerà i prossimi 9 e 10 aprile nel tratto compreso fra Melano e Maroggia che aprirà di fatto la stagione agonistica 2022.

70 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

La prima edizione della “Lake Lugano Rowing”, andata in scena lo scorso fine settimana, confortata da condizioni ambientali decisamente favorevoli, ha registrato un grosso successo sotto tutti i punti