top of page

Aperitivo di Natale, presentazione nuovo furgone e battesimo delle nuove imbarcazioni

Aggiornamento: 19 dic 2022

Grande festa sabato 17 dicembre alla sede del Club Canottieri Lugano per il battesimo di un nuovo furgone, di un catamarano e di ben 17 nuove imbarcazioni, tra cui un otto di punta uscite da un noto cantiere nautico della vicina Italia. Numerosi i presenti, tra cui il vice-sindaco di Lugano, capo dicastero cultura, sport ed eventi, Roberto Badaracco, la collega di Municipio Cristina Zanini Barzaghi, il vice-presidente di Swiss Rowing, Martino Singenberger e responsabile dell’agenzia di Lugano della Mobiliare Assicurazioni, Michele Bertini.


Il presidente Claudio Pagnamenta ha tenuto a sottolineare lo spirito di famiglia che caratterizza l’attività della società. “Sportivamente – ha sottolineato Pagnamenta – nell’anno che abbiamo lasciato alle spalle abbiamo centrato obiettivi molto prestigiosi, testimoniato dal quarto posto assoluto nella gerarchia dei valori nazionali in occasione dei campionati nazionali sul Rotsee”. Pagnamenta si è detto soddisfatto per il lavoro svolto dagli allenatori Paola Grizzetti, dalla figlia Veronica, Davide Magni e Ilaria Broggini e per l’impegno profuso dagli atleti, tra cui un buon numero di giovanissimi che rappresentano il futuro della società.


Grazie alla sensibilità ed all’interessamento del partner assicurativo “la Mobiliare”, la società ha potuto chiudere al meglio l’importante danno subito alle imbarcazioni in occasione della regata sul Lauerzersee.


Il sempre crescente numero di giovani pone tuttavia un grosso problema, rappresentato dalla carenza di spazi. In effetti, la pur accogliente sede, realizzata nel 2005 su progetto dell’arch. Gino Boila, si sta vieppiù rivelando troppo stretta. Il presidente Claudio Pagnamenta ha portato a conoscenza dei presenti che già tempo si è cominciato a discutere del problema con i vari “addetti ai lavori”: Municipio in primis. “La soluzione ideale – ha sottolineato Pagnamenta – sarebbe poter disporre di un piano in più per attività cardio (remoergometro, bicilette da spinning, in particolare).


Roberto Badaracco si è complimentato per l’effervescente attività svolta dalla società che si sta rivelando un valore aggiunto per la città. Martino Singenberger ha portato i saluti di Swiss Rowing. Non ha mancato di sottolineare di essere non poco geloso per il fatto che, a differenza del Club Canottieri Lugano, la Federremiera elvetica non dispone di un torpedone per il trasporto degli atleti con il logo della società.


Veronca Calabrese ha presentato il progetto “Settimana delle Stelle” promosso da UNICEF e sostenuto dal Club Canottieri Lugano a favore dei meno fortunati per il quale sono stati coinvolti tutti i ragazzi della società.


La cerimonia si è conclusa con la benedizione delle imbarcazioni, del furgone e del catamarano impartita don Sebastian, vicario della Parrocchia di Pregassona.



147 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

La prima edizione della “Lake Lugano Rowing”, andata in scena lo scorso fine settimana, confortata da condizioni ambientali decisamente favorevoli, ha registrato un grosso successo sotto tutti i punti

bottom of page