Al “quattro” di Leo sfugge il bronzo per 50/100

Aggiornamento: 18 ott 2021

È soddisfatto del risultato ottenuto, anche se gli rimane il rammarico d’aver perso la medaglia di bronzo per soli 50/100 andata alla Russia che proprio nell’ultimo tratto ha ricuperato ben due posizioni. È stata una finale molto combattuta, caratterizzata da un susseguirsi di emozioni Per il nostro Leo, il 2021 è stato decisamente un anno più che positivo. Ha avuto modo di acquisire importanti esperienze che saranno molto utili nel prosieguo della sua carriera sportiva dove ritroverà i suoi ormai abituali compagni di viaggio ad eccezione di Daniel Widmer che passerà di categoria. La finale del “quattro” è stata vinta con pieno merito dalla Cechia. Medaglia d’argento per la Bielorussia.


C’è un po’ di Lugano nella vittoria del quattro con femminile azzurro,. In effetti la formazione ha potuto contare sull’importante apporto di Vittoria Calabrese (figlia di Paola) che avremo il piacere di vedere all’opera il prossimo fine settimana in occasione della regata nazionale di Melano-Maroggia.


Nel singolo femminile, pronostico rispettato. Il successo è arriso, come ai mondiali,ad Aurelia-Maxima Janzen, in forza alla società di Caslano.


= = = = = == = = = = = = = = = == = = = = == = =

In bocca al lupo "Leo"

Il bacino olimpico di Monaco-Oberschleissheim ospita i prossimi 9 e 10 ottobre l’edizione 2021 dei Campionati europei U19. 14 i tioli in palio. La Svizzera è presente a questo ultimo appuntamento internazionale stagionale con otto equipaggi e tra questo il quattro di coppia guidato dal nostro “Leo” Salerno, reduce da un convincente secondo posto ottenuto ai recenti “nazionali” sul Rotsee. L’equipaggio è completato da David Widmer del Seeclub Sempach, Gian Luca Egli del Seeclub Stansstad e Ondrej Zedka del Lausanne Sports, Section Aviron. Il “quattro” si è allenato regolarmente a Sarnen sotto l’attenta guida di John Faulkner, non nasconde l’obiettivo podio. Ricordiamo che, in occasione dei mondiali di Plovdiv, Salerno e compagni avevano ottenuto un brillante quinto rango.


La delegazione rossocrociata comprende pure la singolista della SCCM, Aurelia-Maxima Janzen, il doppio di Alexia Fayd’herbe e Flavia Lötscher, in quattro di coppia di Thalia Ahumada Ireland, Lina Kühn, Nicole Schmid e Alexa von der Schulenburg in campo femminile, mentre che in quello maschile saremo rappresentati dal doppio di Sebastian Ziswiler e Alexander Bannwart, dal due senza di Donat Vonder Mühll e Léon Zahner, dal quattro senza di Nicolas Chambers, Jonas Frei, Robin Ruchti e Shamall Suero Santana e dal singolista Mattia Soldo in qualità di riserva gareggiante.

74 visualizzazioni1 commento