top of page

Lauerz: bravi i nostri ragazzi, malgrado le bizze del vento


Nello scorso fine settimana, sul Lauerzersee (Svitto) si è con consumata la seconda regata contemplata nel calendario nazionale. Oltre un migliaio gli equipaggi al via. Non sono mancate le soddisfazioni per i nostri equipaggi, come al solito, presenti in buon numero. Purtroppo, in forte vento che è soffiato gagliardo durante la notte fra sabato e domenica ha seriamente danneggiato buona parte delle barche e più precisamente: l’otto, 4 barche da quattro: “Avaloq”, “Chiara”, “Boosban”, “Millenium”; quattro doppi: “Little Olympia”, “Woody”, “Grizzly”, “Scilla”. Veramente un bel guaio. Tuttavia - come ci ha confidato il presidente Claudio Pagnamenta - l’attività agonistica con i ragazzi non subirà in ogni caso interruzioni in quanto sono già state prese delle misure necessarie per arginare quanto accaduto.


Ecco i risultati ottenuti dai nostri ragazzi:


SABATO:


4X U19 (formazione nazionale) composta da Nicolas Chamber, Gian Luca Egli, Leonardo Salerno, Ondrej Zedka) si imposta nel tempo di 6’06”73;


2XU19 H nazionale (quarta serie):

3. Leonardo Salerno, Gian Luca Egli, 6’42”90;


1X F élite (quarta serie):

3. Chiara Cantoni, 8’10”14;


2X Elite H:

5. Filippo Ammirati, Mattia Molinaro, 6’57”14;


1XPL H: (seconda serie):

1. Mattia Molinaro, 7’55”50;


4-U17 H:

5. Lugano (Tommaso Frei, Sebstiano Wicki, Riccardo De Matteo, Benoit Castellazzi), 5’10”51;


4XU17 H (terza serie):

4. Lugano ( Emanuele Zafettieri, Francesco Lanza, Giovanni Ceccarelli, Mattia Bracher), 5’41”49;


4XU17 F: (prima serie):

1. Lugano (Soley Rusca, Sofia Schenk, Giorgia Zanolini, Matilde Falbo), 5’29”45


8+U17 H:

2. Lugano ( Sebastiano Wicki, Tommaso Frei, Riccardo Crivelli, Riccardo De Matteo, Francesco Lanza, Emanuele Zafettieri, Giovanni Ceccarelli, Benoit Castellazzi, Enea Siragusa, tim.), 5’07”88


1XU19 M (prima serie):

1. Andrea Granzella, 8’00”08;


1XU19 F: (prima serie):

1. Giorgia Pagnamenta, 8’27”68; (terza serie): 1. Maria Rosa Wicki, 8’42”72;


2XU19 H (terza serie):

1. Andrea Granzella, Massimiliano Piricone, 7’04”60;


4XU19 H: (prima serie):

6. Lugano (Lorenzo Signorelli, Milo Casey, Feliks Stadnyk, Stefano Lepori), 9’17”75;



2XU19 F (prima serie):

3. Giorgia Pagnamenta, Maria Rosa Wicki; 7’42”15.

Nota: ai primi due posti troviamo due formazioni nazionali; (terza serie): 5° Livia Mastromarchi, Emma Dal Ben, 8’20”22;


8+ U19 /F élite:

2. Lugano (Sofia Schenk, Soley Rusca, Livia Mastromarchi, Giorgia Zanolini, Gioana Saturno, Francesca Gerosa, Matilde Falbo, Anna Cincinelli, Emma Dal Ben, tim.), 7’08”82;


8+U19 H:

4. Lugano (Federico Klitsch, Milo Casey, Lorenzo Signorelli, Feliks Stadnyk, Massimiliano Piricone, Stefano Lepori, Enea Siragusa, Riccardo Crivelli, Francesco Lanza, tim. ), 6’46”31;


4XU15 H:

(prima serie): 5. Lugano ( Davide Granzella, Mattia Bracher, Baoyi Yuan, Lorenzo Carbonero), 6’10”74 (problemi tecnici nel corso della gara); (seconda serie): 4. mista Lugano/Locarno ( Michele Muschietti, Alessio Vicentini, Giona Manfrina, Elias Walder), 3’48”34;


2XU15 F (terza serie):

2. Elena Mauriello, Frida Thurnheer, 4’20’”38;


2XU15 H (quarta serie):

5. Emilio Ferrazzini, Alessio Vicentini, 4’52”58;


1XU15 F: (seconda serie):

1. Anna Cincinelli, 4’12”26; (terza serie): 5. Frida Thurnheer, 4’48”19;


1X Master E:

1. Markus Grobert, 3’59”12.


DOMENICA:


2X Elite F:

1. Chiara Cantoni, Olivia Negrinotti (Lugano/Ceresio), 7’28”87;


1X ELITE F:

4. Chiara Cantoni, 8’38”76 (ai primi tre posti troviamo tre atlete facenti parte della squadra nazionale):


1XU19 H

(prima serie): 3. Andrea Granzella, 8’13”25; (terza serie): 1. Leonardo Salerno, 7’30”86;


1XU19 F:

(prima serie): 2. Giorgia Pagnamenta, 8’33”93; 3. Maria Rosa Wicki, 8’39”52;


1X Master E:

1. Markus Grobert, 3’43”74.


159 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Lugano protagonista alla “Insubria Rowing”

Domenica scorsa, nel golfo di Agno è andata in scena la prima edizione dell’”Insubria Rowing Cup”, patrocinata dalla Comunità di lavoro Regio Insubrica con il sostegno di Lugano Region, Collina d’Oro,

Comments


bottom of page